Dopo il taglio del nastro si proseguirà oggi con le tavole rotonde, prodrome del libro bianco che verrà completato al termine della tre giorni di incontri

 

Prima giornata degli Stati generali delle politiche giovanili della Città metropolitana di Reggio Calabria. Grande la partecipazione di giovani che hanno preso parte agli incontri promossi in calendario. Dopo il taglio del nastro alla presenza dell’ex procuratore nazionale antimafia e attuale deputato europeo, Franco Roberti e del direttore dell’Agenzia nazionale dei giovani, Domenico De Maio, che insieme al consigliere delegato alle politiche giovanili, Antonino Castorina, hanno dato vita ad un confronto tra relatori e partecipanti sulle nuove frontiere delle politiche per i giovani alla quale un grande contributo è arrivato dal dirigente del settore formazione Francesco Macheda.

Una prima giornata di confronto che è proseguita in serata con l’intervista a Rosanna Scopelliti e a Franco Roberti, condotto da Adele Briganti, presidente della commissione politiche giovanili della MetroCity. Un incontro quello tra la Scopelliti e Roberti che ha rimesso al centro la legalità e i rapporti spesso criminogeni tra politica e criminalità.

Si proseguirà oggi con le tavole rotonde, prodrome del libro bianco che verrà completato al termine della tre giorni e con l’incontro incentrato su innovazione ed agenda digitale al quale prenderanno parte Giosi Ferrandino, deputato europeo, Ernesto Maria Ruffini, già direttore dell’Agenzia delle Entrate e Giuseppe Meduri, direttore dei rapporti istituzionali di A2a. La serata si concluderà alla presenza dell’eurodeputato Dino Giarrusso, che affronterà i temi della comunicazione ai tempi dei social.

(Redazione ReggioToday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

6 + nove =